Da Calvino al corallo

lezioni-americane-calvino

Ho acquistato “Lezioni americane” di Calvino e dopo appena due pagine ho dovuto fermarmi per riprendere fiato. E’ magnifico questo saggio!
Sento mio un passaggio..
“Presto mi sono accorto che tra i fatti della vita che avrebbero dovuto essere la mia materia prima e l’agilità scattante e tagliente che volevo animasse la mia scrittura c’era un divario che mi costava sempre più sforzo superare.”

E continua definendo la realtà pesante e opaca. Sento mia questa riflessione di Calvino sebbene io non sia una scrittrice. E per continuare sulla falsariga della leggerezza tira in ballo il mito di Perseo e della Medusa. E cosa ti scopro? La nascita del corallo, secondo gli antichi, frutto del contatto della testa sanguinolenta con le foglie.
Il corallo è il suo “sangue pietrificato”.

images

Cercando lumi nel web scopro che “per i cristiani era il sangue di Cristo e conseguentemente si metteva in relazione alla sua morte e risurrezione; era considerato un amuleto contro i demoni e la cattiva sorte tant’è che lo troviamo al collo dei bambini romani per proteggerli contro i pericoli ed addirittura al collo di Gesù Bambino nei quadri di pittori tedeschi, italiani e fiamminghi del Rinascimento ed ancora oggi il corno di corallo e ritenuto da molti un portafortuna”.

Napoli forever

La primavera schiude le giornate d’arte a Salerno e non solo qui. Anche Napoli s’è attrezzata in barba a chi la vuole solo sommersa dalla “munnezza”.
Qui
per dare un’occhiata e pure qui
. Le visite guidate si sprecano. La città pullula di turisti.Tra il 16,il 17 e 18 maggio 2008 è previsto da Castel Capuano a Castel Nuovo: “Da Neapolis al Largo delle Corregge”.  Mentre tra il 23,il  24 e 25 maggio 2008 è in programma da Castel Sant’Elmo a Castel dell’Ovo: “Dal Belforte alla Chiaja”.

Ieri ho sfiorato il Maschio Angioino che continua ad esercitare un fascino prepotente su di me, nonostante la familiarità. In alto la collina di Capodimonte che mi rammenta sempre questa lettura godibilissima. Provare per credere!