Trotula, mia concittadina

Sul Corriere del 16 febbraio 2013 è stato pubblicato un pezzo che l’articolista dedica ad un medico salernitano, anzi una dottoressa, Trotula Dè Ruggiero. Mi preme riprenderne l’opera e i meriti.

scuola_medica_2-300x222

Autrice nota sopratutto per questo trattato, Trotula era una donna a impegnata a migliorare le condizioni delle partorienti e delle sue contemporanee in generale.Trotula

L’opera inizia delineando la natura caratteristica del genere femminile, che a differenza della natura del maschio, calda e asciutta, è piuttosto fredda ed umida.

Ciò se da una parte favorisce la complementarietà dei generi sostenendosi e contenendosi reciprocamente dall’altra, è causa delle differenti patologia: infatti, essendo le donne più deboli e mancando loro il calore necessario per dissipare gli umori cattivi, le loro malattie sono più frequenti e colpiscono prevalentemente gli organi riproduttivi. Per difendersi dagli umori le donne tuttavia hanno una particolare purificazione, il mestruo, la cui regolarità è fonte e segno di salute, ovvero sintomo e fonte di malattia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...