La settimana prossima a Salerno

20100522125427_salerno

In vista della venuta delle telecamere di “Bellitalia” a Salerno ho scritto un pezzo che si può leggere qua a metà della pagina.
Tra il 4 e il 7 aprile una troupe di “Bellitalia”, Rai 3 sede di Firenze, registrerà a Salerno due servizi giornalistici. La notizia in sé non è clamorosa, se non fosse che la fortunata trasmissione s’interesserà di due aspetti ancora poco noti della città che si fregia del titolo di “Hippocratica Civitas”: i Longobardi del Sud e la Scuola Medica salernitana. In pratica due tarsie fondamentali del vissuto cittadino, due fili rossi che hanno lasciato tracce nella toponomastica, a beneficio dei disinformati e dei distratti. I servizi che andranno in onda sempre ad aprile portano acqua al mulino di una città che si crogiola a Natale in “Luci di artista” e, poi, è pronta se non a rinnegare almeno a dimenticare quanto la storia le ha lasciato in custodia.
Creare due servizi così non sarà facile come bere un bicchier d’acqua: molti dei siti archeologicamente rilevanti sono stati nell’abbandono, altri sono appena visibili. L’operazione culturale di “Bellitalia” possiede una sua valenza proprio perché cava fuori dal silenzio due tarsie del passato rimaste a lungo sottotraccia e ricoperte dal fiume della storia e delle storie quotidiane, tessute di disservizi, scioperi di cassaintegrati, frane, fattacci di cronaca, e perché no, anche cambi di potere. Ma il potere del passato dove lo mettiamo? Quello senza il quale noi oggi rischiamo di non esserci o di essere diversi?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...