Molise, regione cerniera

molise-natura

Evidenzio questo post esaustivo e relativo al Molise, non solo perchè apprezzo com’ è stato raccontato, ma soprattutto perchè amo dare spazio alle regioni con minore visibilità.

Molise a colori

altilia-pastore-pecore-foto-michela-ciamarra.jpgIl territorio è la risultante di una rete di relazioni avvenute nel passato e al suo interno conserva un patrimonio culturale costituito sia da risorse materiali che immateriali, intendendo con questo termine le tradizioni culturali, i saperi e le conoscenze. All’ interno del territorio le comunità si riconoscono, si sentono in sintonia con il luogo. Il patrimonio territoriale è un patrimonio che è possibile incontrare lungo le strade, nelle città e nelle campagne. Una presenza capillare che fa tutt’ uno con le tradizioni, la lingua, la letteratura e l’ intera cultura.

View original post 867 altre parole

Udite, udite

51oychxczvl

Non amo utilizzare il blog per farmi pubblicità, anzi lo detesto, ma ho ricevuto dalla Casa editrice una notizia e il mio entusiasmo  è giustificato.

Ho accumulato per oltre dieci anni informazioni sull’ Alto Cilento e sul Vallo di Diano (Sa).
Per pudore non ho mai voluto pubblicizzare questo mio testo con prefazione di Marco Hagge ( RAI 3), sebbene costi appena 2 e 99 ed è in formato digitale.
Mi hanno comunicato mezz’ora fa che ho accumulato di royalties nientepopòdimeno che 10 euro..
La notizia mi ha fatto riflettere: in effetti devo di più a queste mie ricerche dedicate ad un territorio che merita di essere conosciuto al di là degli stereotipi e dove ho scelto di vivere.
La foto in copertina è relativa a Roscigno ed è mia.

 

Semplicemente Salerno

Ecco una occasione per conoscere un pò meglio Salerno.

Nel 2012 con mio marito abbiamo fornito ben due consulenze con annessi supporti logistici a “Bellitalia”, RAI 3.
I servizi , dei quali avevo suggerito il plot, son relativi all’intenso quanto misconosciuto periodo longobardo della mia città natale e alla sua Scuola di Medicina.

Pausa pranzo a…Crema!

dsc_1914.jpg

Come potevo resistere e non evidenziare questo reportage relativo ad una città dal nome tanto goloso…

Culture For

Sabato scorso sono stata a Crema per un pranzo con un’amica che vive all’estero e così, per far fronte alla nostalgia dei saluti, ho deciso di per fare un piccolo giro nel centro storico di questa piccola cittadina prima di tornare a casa.

La prima tappa è stato il Duomo, il più antico luogo di culto della città rimesso a nuovo dopo un restauro terminato nel 2014.

dsc_1897

Le prime testimonianze riguardo all’esistenza di questa chiesa risalgono al XI secolo, come dimostrano anche alcuni resti rintracciati sotto il pavimento dell’attuale edificio. L’edificio romanico venne distrutto nel 1160 dal Barbarossa, che qualche anno dopo diede ordine di ricostruirlo il 7 maggio 1185. I lavori vennero però interrotti nel 1212, per poi riprendere nel 1284. La chiesa fu terminata nel 1340 ma negli anni si sono succeduti diversi lavori di modifiche e ampliamento. I restauri Ottocenteschi invece hanno riportato l’edificio alla forma…

View original post 481 altre parole