Irna, crogiuolo di genti

Originally posted on Alchimie:
Diversi anni fa dedicai ad Irna alle porte di Salerno un breve post. Ora lascio un altro spicchio della sua storia fascinosa. La testa di cinghiale, simbolo di Benevento, è stata ritrovata nel sito che esisteva assai prima di Salerno. Ci sono storie che si dividono abbastanza equamente tra guerre e…

La bellezza in miniatura

Serbato nel British Museum, questo splendido tabernacolo articolato è stato realizzato nei Paesi Bassi ed è alto oltre 20 cm; mostra scene della vita di Cristo, dalla nascita alla resurrezione. Le piccole raffigurazioni sono rese nel bosso con un minimo di dettaglio: il bosso è stato usato perché è denso e resiste alla scissione. Tabernacoli come…

Il commercio e l’arte

Il movente di questa scelta iconografica non è legato solo a questa giornata che i cristiani venerano. Con un giovane bloggher stiamo lavorando ad un post a quattro mani sulla Lega anseatica che non fu solo un accordo commerciale, badate bene. I pittori fiamminghi son legati ad essa. Rubens rimane l’ indiscutibile caposcuola del Seicento…

Nubi

Oggi un cielo variabile ci ha accompagnato verso il Vallo di Diano, ex lago pleistocenico che confina con la Basilicata. Nubi di latte chiari pensieri miei veleggiate con leggiadria scie candide di barche e delle loro vele. Pensieri miei ridotti al peregrinare..      

Bacco fu complice!

Domani sto fuori per diverse ore. Ma non potevo lasciarvi senza una risata. Questo video è vero; si tratta del discorso del sindaco ubriaco di Palomonte (Sa) al matrimonio del nipote. E’ stato capace pure di sbagliare i nomi dei paesi…

Un dono prezioso

A giudicare dalle opere bella non era Engelberga d’Alsazia, o Angilberga di matrice longobarda che fu, come moglie di Ludovico II, Imperatrice del Sacro Romano Impero e Regina d’Italia, dall’852, e regina di Provenza, dall’863, fino alla morte del marito il 12 agosto 875. Pensate che il 30 dicembre 1819 per 1700 lire viene acquistato e…

Anticipazione

Oro, argento e porpora impreziosiscono il Salterio di Angilberga, uno dei più lussuosi e antichi codici miniati dell’epoca medievale (827). Questi colori, simbolo del sacro nell’antichità, rimandano, con la loro ricchezza, anche alla donatrice: l’imperatrice Angilberga. Il Salterio, che per la sua fragilità solitamente non può essere esposto al pubblico, sarà eccezionalmente protagonista della mostra a…