Stand by

Problemi di connessione mi han impedito di aggiornare. Spero di riuscirci più tardi. Domani vado a festeggiare i due anni di Nicola jr.  

Anticipazione

Il palazzo della foto si erge nel quartiere della Kalsa a Palermo. Le sale quattrocentesche di Palazzo Abatellis, restaurato dopo i bombardamenti del ’43, ospitano anche il favoloso dipinto della Annunciazione di Antonella da Messina. Spero domani di accennarne.

Ricordi di una visita

Leggendo da lei della Reggia di Colorno nel parmense mi son ricordata un periodo della mia vita, ossia quando la visitai approfittando della presenza del mio secondo a Reggio Emilia. In verità mi parve un pò spoglia all’epoca, ma vi scattai foto che non so in quali recessi riposano. Ricordo che la precedevano bancarelle e…

Brunch in Brianza ispirato alla Francia dell’Ottocento

Originally posted on Culture For:
Oggi condivido con voi una bellissima iniziativa del Rossini Art Site ( di cui vi ho parlato QUI) che, sabato 2 giugno, coinvolgerà i suoi visitatori in una moderna déjeuner sur l’herbe, ispirata all’omonimo quadro di Édouard Manet. Dipinto nel 1863 ed oggi conservato al Musée d’Orsay di Parigi, questo quadro di grandi dimensioni è…

Siore e siori venghino

Vi presento un tratto del fiume Sammaro (Sacco) che nasce da acque sorgive perenni alle falde del Monte Purolo, nel comune di Sacco, per poi confluire prima nel Ripiti, poi nel Fasanella e infine nel Calore salernitano. Le sorgenti del Sammaro sono situate nella parte terminale di una gola impressionante, una grande “spaccatura” nella roccia…

Due appuntamenti speciali dedicati a Maria Antonietta

Originally posted on Culture For:
Amanti di Maria Antonietta e della Francia del XVIII secolo, questo articolo è per voi! Il 2018 infatti ci regala diversi appuntamenti dedicati alla regina di Francia più famosa della storia. Ecco a voi i due più interessanti: il primo in Italia, il secondo – ça va sans dire –…

Rinascimento carolingio

Dedico a Silvia questo post! Questo libro estremamente prezioso è riuscito fino a noi mantenendo la sua bellissima rilegatura costituita d’avorio, d’oro e di pietre preziose! Tiene il nome del vescovo Drogon, figlio di Carlo Magno. Opere così raffinate appartengono alla rinascita carolingia (chiamata anche rinascenza o rinascimento o renovatio)  nome attribuito dagli storici alla fioritura ed al risveglio culturale nell’Occidente che…