Roma da scoprire: L’AVENTINO. Passeggiata serale nei luoghi del “Pulcher Aventinus”. Sabato 7 Luglio, ore 19.00

il

ArcheoGuide

orange_garden

Vergilius, Aeneides VII, 655-661
Post hos insignem palma per gramina currum
Victoresque ostentat equos satus Hercule pulchro
Pulcher Aventinus clipeoque insigne paternum
Centum angues cinctamque gerit serpentibus Hydram:
Collis Aventini silva quem Rhea sacerdos
Furtivom partu sub luminis edidit oras,
Mixta deo mulier, …
Virgilio, Eneide VII, 655 661
Dietro di loro, adorno di palme ostenta nel prato
cocchio e vittoriosi cavalli il figlio d’Ercole bello,
il bell’Aventino, e sullo scudo, insegna paterna,
ha cento draghi, l’Idra cinta di serpi.
Lui nella selva del colle Aventino Rea partorì,
vestale: furtivo lo diede alla luce,
mortale unitasi al dio, …

Aventinus  è nome di origine discussa per il quale gli stessi autori antichi propongono etimologie diverse: risalendo ad un eponimo di tradizione Virgiliana, “il bell’Aventino” sarebbe figlio di Ercole; secondo la tradizione varroniana invece si tratterebbe di un re di Alba Longa. O ancora, il nome…

View original post 598 altre parole

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. Evaporata ha detto:

    Ma che bello. 😀

    1. marzia ha detto:

      Peccato non poterne usufruire, eh…

  2. newwhitebear ha detto:

    peccato non abitare a Roma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...