Post autoreferenziale

la-risposta-u00e8-nel-vento

L’ultimo post di Francesco mi ispira a scrivere qualcosa di me.

Lui ha scritto: Il giorno che la incontrai – prima di tutto scoprii me stesso. Un io che non conoscevo, di cui mai – ne avevo percepito l’esistenza.

Ecco, in tanti incontri ho capito, a volte dolorosamente, meglio me stessa e l’altro. Senza fingimento o maschera.

Mi è capitato con il fratello che si sta occupando della vendita di casa…

Mi ha scritto una mail dura. E’ stato franco. Io, una volta di più, ho dimostrato un aplomb che non credevo mi appartenesse. Stanno facendo scelte che non condivido su qualcosa che è anche mio, ma  non mi interessa litigare o lo scambio di accuse. Taccio. Potrei sollevare un polverone. So che tra me e tutti loro c’è un gap, forse incolmabile. 

Sarà pietà la mia di non infierire? Sarà buonsenso? Non saprei. 

Incontrare spesso è scontrarsi e questo richiede energia. Un dispendio che può essere speso per altre cause. Non mi interessa indossare un protagonismo che credo sciocco.

Già mia sorella più piccola perse un paio di volte la bussola con me e in pubblico su Fb, quando parlavo del rapido peggioramento di mio padre. Cercò di farmi tacere. Mi insultò con arroganza, un atteggiamento che mi fece compassione.

Sapete una cosa? Sono stata scomoda e lo sono anche ora da un paese lontano. E’ il mio destino? Certo non posso rinunciare a me stessa per nulla al mondo.

10 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...