Gioiello rumeno

il

39229093_10212617521656509_1068908181905735680_n

Edificato negli anni 80 del ‘500 per volere dei tre fratelli Movilă, appartenenti ad una dinastia di Voivoda {termine di origine slava che designa in origine il comandante di un’unità militare}, il monastero Sucevita è un convento ortodosso situato nella parte nord-orientale della Romania.
Il luogo sacro presenta affreschi eseguiti dai fratelli Sofronie e Ioan di Pîngărați, miniaturisti e pittori di icone. Affrescato tra il 1595 e il 1604, il monastero di Sucevita ha il maggior numero di immagini dipinte anche se il versante occidentale non è decorato. Tra le raffigurazioni troviamo la Scala del Paradiso, un percorso ascensionale di collegamento tra Terra e Cielo, ornata da angeli dalle ali rosse e dove confluiscono sentieri con le iscrizioni delle virtù monastiche, e l’albero di Gesù.

In questi dipinti, che seguono lo schema tradizionale del XVI secolo, è accentuato l’aspetto dogmatico. Cosa che non accade invece per gli affreschi interni, dove sembra preponderante l’elemento popolaresco. L’abside, restaurato nel 1991, presenta la raffigurazione delle gerarchie celesti e terrene; a destra, nella parete meridionale, si scorge l’Albero di Jesse, ossia la Genealogia di Cristo, e le 24 scene illustranti le 24 strofe scritte nel V secolo dal patriarca di Costantinopoli, che rappresentano la Vita della Vergine, cioè l’Inno acatisto della Vergine.

L’inno Akathistos (Ἀκάθιστος Ύμνος, l’inno non-seduto) o Acatisto appartiene alla tradizione liturgica della Chiesa ortodossa ed è una composizione in cui si loda un santo, un evento liturgico o una persona della Ss.ma Trinità.

7 commenti Aggiungi il tuo

  1. Ho visitato i monasteri dipinti l’estate scorsa in un viaggio in camper. Belli e sorprendenti, la Romania merita una visita

    1. marzia ha detto:

      …decisamente merita una visita,Roberto. Immagino che emozioni hai provato…

      1. Il viaggio è stato fatto in camper, vivere da vicino e all’avventura un luogo e una cultura certamente diversa dalla nostra è stato emozionante. Non so se hai già letto questo post, un luogo particolare al confine con l’Ucraina https://opinioniweb.blog/2017/08/25/il-cimitero-allegro/

        1. marzia ha detto:

          vado a leggere..

  2. giusymar ha detto:

    Che spettacolo! Non sono mai stata in Romania.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...