“Sa paradura”

il

pecore.jpg

Matteo Nicolò Luca Boe, noto come Matteo Boe, è un criminale italiano, uno dei principali esponenti del banditismo sardo insieme a Graziano Mesina.

Poco più di un anno fa, i pastori sardi erano a Cascia, in Umbria, per portare un messaggio e un segno tangibile e concreto di vicinanza nei confronti dei loro colleghi che, a causa del terremoto, avevano perso tutto, donando loro mille pecore. (ANSA)

Questa premessa si rende necessaria per raccontare l’epilogo della sua storia criminale.

Quel gesto, che non è dettato dal caso ma da un antica consuetudine dei pastori, è stato il primo atto di una bella vicenda.

In Sardegna sono arrivate agnelle nate da quelle pecore: questa volta serviranno ad offrire una possibilità di ripresa ad alcuni pastori che, per ragioni diverse, hanno perso il loro gregge. Tra questi c’è anche Matteo Boe, l’ex bandito di Lula (Nuoro) tornato l’anno scorso in libertà dopo aver trascorso 25 anni in carcere. A lui verranno donate 15 agnelle, ora che ritornato a vivere nel suo paese natio, ha ripreso a fare l’allevatore. (ANSA)

Un commento Aggiungi il tuo

  1. annaecamilla ha detto:

    Che bella storia ma al criminale si potevano pure evitare!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...