Il dragone dell’Egeo

amorgos_airpic_about

Amorgos si staglia come un dragone solitario lungo i fondali dell’Egeo.
Non è un’isola facile, Amorgos, ma c’è chi la ama proprio per questo.
Il blu, poi, è davvero pazzesco, merito della profondità del mare.
L. Besson girò qui Le grand bleu, non poteva trovare luogo migliore. Glielo rese celebre il famoso naufragio di Olympia , vicino alla spiaggia di Kalotaritissa. Il naufragio è stato presentato in molti documentari e spettacoli di viaggio; il film di Luc Besson “The Big Blue” con Jean Reno è stato girato in varie località intorno ad Amorgos.

Secondo i residenti, una nave si è avvicinata all’isola nel febbraio 1980. Il capitano stava cercando un posto vicino alla costa dove avrebbe trovato riparo dai forti venti del nord. La nave era ancorata vicino alla spiaggia di Kalotaritissa ma non reggeva e le onde la gettarono sulle rocce.

nauagio-amorgos-708

Tanti monasteri delle Cicladi sono costruiti in posizione panoramica sulla cima delle colline, al calar del sole croci e cupolette offrono un ottimo primo piano per le fotografie, insomma tutto è aggraziato e rotondo. Ad Amorgós no: il monastero più famoso è schiacciato contro la scogliera, quasi appeso alle rocce, dominato dalla falesia. Ma è una visione unica, una pennellata di bianco sul rosso, uno spettacolo degno di un film.