Tombe spettacolari

907715.jpg

Dedico a lei il post.

Si tratta di tombe reali,  situate sulla costa meridionale dell’Anatolia, nella moderna provincia turca di Adalia. 

Le vanta Dalyan un’antica città dell’Asia Minore nella regione della Licia, sita oggi nella Turchia sud-occidentale.

Dalyan significa “diga di pesca” in turco.

Le tombe licie son scavate nella roccia intorno al 400 a.C e si ergono a picco sul fiume Dalyan. Le dimensioni variano, se alcune sono appena fori altre sembrano veri e propri mausolei scolpiti sullo strapiombo. Più una tomba è decorata più l’uomo a cui era destinata, in vita, era stato ricco e potente.

Il loro contenuto si trova al British Museum di Londra..

Immaginetomb

I Lici hanno lasciato in eredità della storia, importanti testimonianze che attestano la loro affascinante cultura; circa una ventina di siti funerari, tra cui le tombe scavate nella roccia, necropoli straordinarie. C’é una ragione specifica se questo popolo costruiva le tombe sulle scogliere che oggi possiamo ammirare: la ferma credenza che i corpi dei morti fossero prelevati da una mitica creatura alata per essere trasportati nell’aldilà.

L’aspetto interessante delle tombe licie è l’importante ricostruzione della facciata delle case del tempo, infatti, come potete vedere dalle foto l’entrata nei cunicoli non dà l’impressione di essere una tomba, piuttosto l’entrata di un tempio.

Esso é un riflesso della vita domestica nella loro costruzione; all’interno di ogni tomba poteva esserci più di un corpo, per testimoniare il collegamento del legame familiare dei morti ( legami che continuavano ad esistere anche dopo la morte).

5 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...