Gli scacchi di Lewis

il

Il Prisma di Newton

Considerati tra le dieci maggiori attrattive, assolutamente da non perdere del British Museum, se si ha a disposizione poco tempo, gli Scacchi di Lewis, trovati nell’omonima isola delle Ebridi nel 1831, sono i più famosi scacchi al mondo. Cinematograficamente noti, tra l’altro, per la loro rappresentazione in un combattimento animato nel primo film di Harry Potter quando questi e Ron Weasley fanno una partita con gli scacchi dei maghi, sono un insieme di pezzi provenienti da più scacchiere, in avorio di tricheco e denti di balena, scolpiti probabilmente a Trondheim (Norvegia) tra il 1150 e il 1200 d.C.

Originariamente di colore bianco e rosso (tracce di quest’ultimo colore sono state trovate su alcuni pezzi) e non bianco/nero come i moderni pezzi, si differenziano da questi ultimi anche per le cospicue dimensioni: il re infatti è alto ben 8 cm. Intorno al 1200 l’isola di Lewis, a nord-ovest della Scozia, era…

View original post 534 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...