Un’isoletta sulla costa dalmata

Questo post è dedicato a lei ..

Ai piedi del monte Sveti Ilija (823m),di fronte allo Stretto delle Catene (Verige) nel punto in cui si separano i golfi di Cattaro e di Risan, si trova la cittadina di Perast.
Le Bocche di Cattaro sono una serie di insenature della costa dalmata meridionale del mare Adriatico in Montenegro, costituite da ampi valloni fra loro collegati che si inseriscono profondamente nell’entroterra come fiordi. L’antica tradizione vuole la costruzione della locale chiesa della Madonna dello Scarpello risalente al 22 luglio 1452.
Ancora oggi i Perastini ricordano quel giorno con una semplice ma suggestiva cerimonia: ogni 22 luglio tutti le imbarcazioni di Perast, colme di sassi e legate le une alle altre per mantenere l’ordine della processione, scivolano sul mare, spinte col ritmo solenne dei remi, lungo la costa, avviandosi verso l’isoletta della Madonna.
Il tempo trasforma in leggenda ciò che fu, appunto, opera di decenni e di secoli. La chiesa originaria, consacrata come l’attuale all’Assunzione di Maria, fu costruita verso la metà del XV secolo ed era di modeste dimensioni anche perché lo scoglio sul quale poggiava era ancora ristretto.
Col passare dei secoli, continuando l’opera di arginamento e riempimento con pietre e velieri in disarmo che venivano affondati, la superficie dell’Isola si ampliò gradualmente, e quindi fu possibile procedere a più ardite imprese architettoniche.
Fino all’anno 1603 vennero affondate non meno di un centinaio di navi.

4 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...