Un tesoro salernitano


Lo Spirito divide la luce dalle tenebre – Creazione degli angeli.

In effetti, la creazione degli angeli non si legge nel testo biblico come singolo episodio, ma è ricollegabile alla creazione del firmamento, come da interpretazione che si ritrova nella cultura ebraica. Probabilmente, fra questa formella e la successiva giunta fino a noi è andata perduta quella relativa alla divisione delle acque e alla comparsa dell’asciutto, senza la quale non vi sarebbe continuità con la creazione della vegetazione. Da notare che questa formella è l’unica fra quelle che presentano la colonna divisoria tortile ad avere le spirali della stessa calanti a sinistra.

Gli avori di Salerno son conosciuti anche come “Paliotto salernitano” e compongono un ciclo decorativo in sessantasette tavolette eburnee,risalenti all’XI-XII secolo.

Essi rappresentano le storie dell’Antico e del Nuovo Testamento ; non se ne conosce la paternità nè la committenza.

Pochissime porzioni del ciclo sono andate perdute. Nella maggior parte delle tavolette i critici identificano l’alternarsi di almeno quattro stili diversi ; son conservate nel Museo Diocesano del Duomo di Salerno. Le restanti figure, una decina, sono divise fra i musei di Berlino, San Pietroburgo, Budapest, Londra, Parigi e New York.

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...