Focare..Fanove.. falò

il

Diversi nomi per un’unica tradizione che si svolge in tutta Italia in diverse date.

Per esempio la notte tra il 16 e il 17 gennaio da Dorgali a Bolotana, da Bosa a Desulo, da Budoni ad Escalaplano, da Samugheo a Orosei e in tanti altri paesi ancora si accendono i falò in onore di Sant’Antonio Abate, esponente importante dell’ascetismo egiziano del III secolo d. C.

Castellana Grotte celebrare l’edizione 2019 de ‘I Fanove’, una festa in onore di Maria Santissima della Vetrana, che 328 anni fa salvò gli abitanti del paese dalla peste. ‘I Fanove’, cataste di legna sistemate dal centro alla periferia del paese, alte tra i 12 e i 16 metri, saranno accese l’11 gennaio. 

E voi che tradizioni potete raccontarmi??

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. titti onweb ha detto:

    Buongiorno Maria! Ma che bello! Io non conoscevo questa tradizione se non quando si brucia la vecchia😊
    Qui a Brescia è sentita come tradizione antica Santa Lucia🙏❤

  2. La notte fra il 9 e 10 dicembre nelle Marche accendono i ‘focaracci’, una tradizione legata alla santa casa di Loreto. In questa data sarebbe arrivata ‘dal cielo’ la casa, e i focaracci sarebbero serviti per illuminare il cammino. Vedi anche il mio articolo sulla casa di Loreto. https://reliquiosamente.com/2013/02/25/una-casa-che-vola/

    1. marzia ha detto:

      Ti ringrazio della dritta, Nicoletta, andrò a leggerla dopo pranzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...