SplendOri

Chi di noi non vorrebbe un bracciale così ?

Possederlo no, ma ammirarlo sì : esso appartiene ad una collezione di 200 pezzi, mai prima esposti al pubblico, di cui 100 monili e preziosi in oro, per la maggior parte appartenuti agli antichi ercolanesi.

Dal 20 dicembre 2018 al 30 settembre 2019 l’Antiquarium della città vesuviana espone gli oggetti rinvenuti durante la campagna di scavi del 1982-83, che interessò l’area delle mura meridionali e la spiaggia dell’antica Herculaneum.

aureo di Nerone

‘Appena rimossa la crosta lasciata dall’eruzione, ricordo era dicembre del 1982, le vittime apparvero a grappoli, insidiate dall’incessante flusso della falda. In quei giorni, si disegnò e si fotografò tutto. In qualche caso, purtroppo, risultò impossibile la documentazione dei corpi nell’esatta posizione originaria, perché il recupero avvenne completamente nell’acqua. Numerosi i grumi di monete e oggetti d’oro rinvenuti: anelli, orecchini con pietre e perle. In marzo e aprile il recupero di monete a grumi o isolate e di oggettini d’oro accanto ai corpi, divenne routine. Un momento di grande commozione per tutti, avvenne il 26 aprile. In grembo a una donna con una massa di capelli ancora in testa, si riconobbe un feto di  7 – 8 mesi, nella tipica posizione rannicchiata dei nascituri’.

Questo è il ricordo dell’archeologo Giuseppe Maggi, all’epoca direttore degli scavi di Ercolano, che personalmente partecipò a quella che fu definita, la scoperta archeologica del secolo: ammassati nei fornici dell’antica spiaggia di Ercolano, circa trecento corpi, di diverse età ed estrazione sociale, furono rinvenuti nell’atto in cui li aveva sorpresi un fiume di fango che li ha sigillati, per duemila, anni sotto una parete di fango solidificato.

Oggi, gli oggetti rinvenuti da Maggi e dal suo team di archeologi durante la campagna di scavo del 1982-83, che interessò l’area delle mura meridionali e la spiaggia dell’antica Ercolano, fanno parte di una mostra “SplendOri – Il lusso negli ornamenti ad Ercolano” visitabile presso l’Antiquarium del Parco Archeologico di Ercolano, dal 20 dicembre 2018 al 30 settembre 2019.

Un commento Aggiungi il tuo

  1. giusymar ha detto:

    Questa sì che sarebbe una bella mostra da andare a vedere!!
    Poi io non ci sono mai stata da quelle parti e tutti mi dicono che merita tantissimo.
    Devo organizzare!!
    PS: con la fantasia organizzo un sacco di cose… ,)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...