In Valle dell’Orco

Con questa radiosa giornata siamo usciti con Puffo. Presto qualche foto!

Eccomi ad accennarvi ad un gioiello francese, l’abbazia benedettina la Chaise-Dieu che si trova nel territorio del dipartimento dell’Alta Loira, nel cuore del Parco dei Vulcani d’Alvernia.

Il villaggio che la ospita è Orcival Sioulot. Il nome del paese ha attirato numerose interpretazioni: “Ourche Val” (Valle della Fonte), “Ursus Vallius” (Bear Valley) o “Valle dell’Orco” (dio gallico degli inferi).

L’esistenza di un villaggio si attesta al 11 ° secolo con l’istituzione di un convento appartenente al monastero della Chaise-Dieu. Nel 11 ° secolo vi era una chiesa circondata da un cimitero ad ovest del villaggio dov’ è venerata una statua della Vergine scolpita, secondo la leggenda, da San Luca.

La basilica attuale è stata costruita nel 12 ° secolo. Le ragioni di questo edificio sono certamente legate al possesso delle reliquie e un pellegrinaggio al crescente successo.

Il luogo sacro è il più alto monastero in quota d’Europa.

E’ composto dalla chiesa abbaziale di Saint- Robert, da un’architettura ricca di chiostro gotico, dalla cappella di penitente, un tempo refettorio dei monaci, dagli edifici dell’abbazia tra cui la famosa stanza dell’eco del XVII secolo.

Le case chiesa abbaziale la tomba di Papa Clemente VI propone opere notevoli : 144 stalli scolpiti dal XIV secolo, il celebre affresco di ‘La Danza della Morte’ del XV secolo, la magnifica cassa d’organo del XVII secolo e un pontile fiammeggiante.