Dalla birra al cinema

il

Qui è stato ambientato “Il marchese del grillo’.

A pochi passi dalle Mura cinquecentesche e dagli austeri palazzi medievali di Lucca, 
in un’atmosfera barocca, si erge Palazzo Pfanner.
Lo scalone in pietra serena, sulle cui volte risplendono i dipinti primo-settecenteschi attribuiti a Bartolomeo De Santi e Lorenzo Castellotti, introduce nell’ampio salone centrale del Palazzo.

La vicenda della famiglia Pfanner s’intreccia con la secolare storia del Palazzo verso la metà dell’Ottocento. Infatti nel 1846 che Felix Pfanner ( produttore di birra nativo di Hörbranz sul Lago di Costanza in Austria, ma di famiglia bavarese ), entrò in contatto con la famiglia Controni, proprietaria della magione.

La richiesta del Duca di Lucca Carlo Lodovico di Borbone, per sé e per la città, di ‘ un abile fabbricatore tedesco di birra ‘ portò nella città toscana Felix che decise di prendere in affitto dai Controni il giardino e le cantine del Palazzo per collocarvi i macchinari e l’attrezzatura necessari a produrre la bevanda.

Con il passare del tempo, grazie ai proventi ricavati dal suo birrificio, Felix fu in grado di acquistare l’intero Palazzo, il quale prese il suo nome e divenne sede ufficiale della birreria Pfanner. Prima fabbrica di birra del Ducato di Lucca e una tra le prime in Italia, la birreria Pfanner diventò un importante punto d’incontro per tutti i lucchesi e i forestieri.

Dopo decenni di attività, la birreria chiuse nel 1929.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...