Un antico amuleto

Pubblico un bracciale in oro simile a quello pubblicato nel post precedente datato III-II secolo a.C.
Questi monili presentano un nodo chiamato di Eracle esibito sulla sontuosa fascia da braccio. Nel primo caso è arricchita da decorazioni floreali e intarsiato con granati, smeraldi e smalti.

Bene, secondo lo scrittore romano Plinio, il dispositivo decorativo del nodo di Herakles poteva curare le ferite, e la sua popolarità nei gioielli ellenistici suggerisce che si pensava avesse il potere di allontanare il male.

E’ difficile definire un preciso periodo o una fase storica in cui compare il nucleo del mito di Eracle, anche se è realistico pensare che esso veicoli retaggi antichissimi, che risalgono al Neolitico e passano poi per il mondo minoico-miceneo: purtroppo, però, il nome dell’eroe non è attestato – come avviene per quello di Zeus, Poseidone, Artemide e Atena – sulle tavolette della lineare “B”.

Gli studiosi sono concordi nell’affermare che, a partire dall’epoca minoico-micenea ( parliamo della seconda metà del II millennio a.C.), circolavano oralmente dei racconti che avevano per protagonista un giovane e valente guerriero-avventuriero, il quale assumeva le vesti di eroe purificatore di un mondo ancora soggiogato ai mostri e alle forze del Caos. Questo eroe acquisiva inoltre, mano a mano, i connotati dell’eroe viaggiatore, che conquistava alla conoscenza dell’uomo nuovi territori ed allargava, sia verso occidente sia verso oriente, i confini delle terre fino ad allora conosciute: non è certo difficile riconoscere in questo personaggio l’Herakles dell’epoca classica.

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...