Quel suo vestito rosa

Oggi Giovanna, l’ultima delle mie sorelle, soffia 50 candeline.

Protetta da noi grandi, si è costruita la fama di terribile. Mio padre l’ha soprannominata ‘la marescialla’, ma io so che non è così.

La sua fragilità è ben celata da un cipiglio di intransigente cattolica. Molte volte il suo atteggiamento mi ha fatto soffrire. Ma non gliene voglio: quando mi sposai era accanto a me con il suo vestitino rosa pallido lungo.

E quella bambina rimane per me.