Per mio padre

Simone Martini – San Pietro

Avevo in mente un altro aggiornamento, ma oggi ricorreva l’onomastico di mio padre e desidero dedicargli un breve apporto.

E’ scomparso il febbraio dell’anno scorso ad un’età invidiabile. Non era una persona facile: come tanti era contraddittorio e bilanciava il suo temperamento esuberante con una fede e un credo molto ortodosso pur avendo in schifo i preti ( forse perchè ne aveva frequentati troppi o per gelosia verso il fratello prete).

Mio padre era del ’25, ma non aveva fatto la guerra perchè l’ultima classe chiamata fu il ’24.

Era patito degli americani che vedeva come i salvatori; grazie a loro aveva imparato l’inglese che gli sarebbe stato utile negli anni.

Da lui ho ereditato la passione per la storia. Mio padre adorava alcune figure storiche come Federico II di Svevia. La sua casa è stata sempre piena di libri ed enciclopedie.

Auguri papà!

Papà a Sacco diversi anni fa