La curiosità è femmina

il

Nella casa antica qui in paese ho rinvenuto un paio di piatti particolari di certo antichi; mi ha incuriosito il tema che è una cineseria.

La curiosità è stata fomentata dall’incontro con una foto e un blog che ritraeva piatti simili.

Ho scritto in inglese all’autrice e mi è stata indicata una strada che mi porta al ‘700 e al modello Willow, è un modello di chinoiserie distintivo ed elaborato che diventò popolare alla fine del XVIII secolo in Inghilterra quando, nella sua forma standard, fu sviluppato da artisti ceramici inglesi che combinavano e adattavano motivi ispirati a oggetti blu e bianchi di moda dipinti a mano importati dalla Cina . La sua creazione avvenne in un’epoca in cui la produzione in serie di articoli per la tavola decorativi, a Stoke-on-Trent e altrove, utilizzava già trasferimenti di smalti incisi e stampati, piuttosto che dipinti a mano, per l’applicazione di ornamenti a vasi standardizzati.

Il momento esatto dell’invenzione del modello non è certo. Nel corso del 1780 vari incisori, tra cui Thomas Lucas e Thomas Minton , producevano scene paesaggistiche di cineserie basate su originali di ceramica cinesi per la Caughley “Salopian China Manufactory” (vicino a Broseley , Shropshire), quindi sotto la direzione di Thomas Turner . 

Queste includevano scene con salici , barche, padiglioni e uccelli che furono poi incorporati nel modello di Salice. Tuttavia la fabbrica di Caughley non ha prodotto il modello inglese di salice nella sua forma completata. 

Il modello di salice è comunemente presentato in una cornice circolare o ovale.

Per promuovere le vendite del modello di Willow di Minton, sono state inventate varie storie basate sugli elementi del design. La storia più famosa di solito viene eseguita come descritto di seguito. La storia è basata sulla fiaba giapponese “The Green Willow” e sulle fiabe antiche originarie della Via Lattea, costellazioni che raccontano la storia di due amanti separati e invidiati dagli dei per il loro amore. Gli amanti possono incontrarsi solo una volta all’anno quando le stelle si allineano. C’è una storia inglese sulle tavole che potrebbero avere o meno collegamenti con la Cina; è stato pubblicato per la prima volta come “La storia del piatto del salice comune” nella rivista The Family Friend nel 1849. 

C’era una volta un ricco mandarino , che aveva una bellissima figlia (Koong-se). Si era innamorata dell’umile assistente contabile di suo padre (Chang), facendo arrabbiare suo padre. (Era inappropriato per loro sposarsi a causa della loro differenza nella classe sociale.) Licenziò il giovane e costruì un alto recinto attorno alla sua casa per tenere separati gli innamorati. Il mandarino stava progettando che sua figlia sposasse un potente duca. 

Il Duca arrivò in barca per reclamare la sua sposa, portando in dono una scatola di gioielli. Il matrimonio doveva aver luogo nel giorno in cui il fiore cadeva dal salice.

Un commento Aggiungi il tuo

  1. annaecamilla ha detto:

    Che belle che sono!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...