Lo stemma del Cardinale Gambara

Dedico a Margot questo apporto.

Una leggenda è legata alla cinquecentesca Villa Lante a Bagnaia.

Una leggenda che vuole fu l’architetto Jacopo Barozzi ( detto il Vignola, ndr) realizzatore del progetto: è accertato un incontro tra il Cardinale Gambara e l’artista che stava ancora lavorando al Palazzo Farnese di Caprarola. 

Sia o meno Barozzi il suo creatore una cosa è certa come la morte: la dimora sorge a pochi chilometri da quell’esempio di bellissimo giardino all’italiana che è il Parco dei Mostri a Bomarzo.

La villa nasce dalla trasformazione di un casino di caccia, con annesso parco, in Villa cinquecentesca. 

A riprova di questa tesi di unicità di progetto c’è il grande affresco del 1581 (o precedente) visibile nella Loggia della Palazzina Gambara che riporta la Villa completa … anche se poi molte parti saranno realizzate nel secolo successivo.

Ma chi fu l’ideatore dei giochi d’acqua e di alcune sculture come le barche nella Fontana del quadrato?

E’ presto detto: Tommaso Ghinucci da Siena architetto ed ingegnere idraulico che, dopo aver finito Villa d’Este a Tivoli, per circa un decennio (1571 – 1581) si dedicò a Villa Lante. 

Ma chi era il Ghinucci la cui attività si svolse prevalentemente nel Lazio tra Bagnaia, Tivoli e Roma.

La sua presenza nella regione è documentata per la prima volta a Bagnaia nel 1538 dove giunse in qualità di familiare del cardinale, allora vescovo di Tivoli, per il quale seguì i lavori di trasformazione dell’antica rocca duecentesca del paese in palazzo vescovile con la costruzione della Loggia (1542-1549); curò la rea­lizzazione in corso del rettifilo che da Bagnaia conduce al santuario della Madonna della Quercia e, nel 1542, la costruzione dell’ospedale esterno al borgo. Sempre per il Ridolfi, potrebbe aver progettato la loggia di S. Agata dei Goti a Roma (1535-1536).

Solo nel 1656 entrò in possesso dei Lante della Rovere.

9 risposte a "Dedicato a Margot"

        1. Penso che sono totalmente d’accordo con te: quando uno si comporta in modo irresponsabile, se poi gli va a finire male c’è poco da puntare il dito. Buona notte! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...