La mia opinione

Purtroppo Simon Gautier tornerà da morto in Francia.

Vorrei dire la mia opinione su questa faccenda: questa fetta di terra è Cilento e, cioè, zona ‘mia’ che conosco.

Avrete letto che è stata aperta una inchiesta per esaminare se, intervenendo prima, lo si sarebbe potuto salvare.

Simon, beata incoscienza, voleva raggiungere Napoli da qui, ma non tramite provinciali e simili, no, mediante tratturi ecc.

Solo la giovane età di Simon può farci comprendere una simile assurdità: puoi essere esperto quanto vuoi, ma non ci si avventura da soli nè in mare nè in montagna.

E non si scelgono tracciati simili dove la suggestiva bellezza della costa cammina di pari passo con terreni accidentati, strapiombi, vegetazione alta.

Capisco pure un punto molto negativo, fornito dalla mancata adeguatezza alle direttive europee che prevedono per il 118 nazionale l’obbligo di garantire la localizzazione di chi chiama i numeri di emergenza per chiedere soccorso. 

Tra l’altro è quasi certo che Simon sia morto dissanguato poco dopo la chiamata a causa della rottura dell’arteria femorale.

Mi spiace immensamente per una giovane vita stroncata..e per l’ombra che questa tragica vicenda getta sul Cilento.

15 commenti Aggiungi il tuo

  1. quasi40anni ha detto:

    Io dico solo che le disgrazie capitano, certo più cose rischiose fai più diventano probabili e condivido la tua opinione, buona giornata

    1. marzia ha detto:

      Ti ringrazio per averla espressa…
      Buon martedì a te!

  2. luisa zambrotta ha detto:

    Davvero tragico
    Tuttavia, avendo da poco visitato quel parco con il Cai, sono ben consapevole della pericolosità dei percorsi che, come tu dici, non va sottovalutata

    1. marzia ha detto:

      Sì, rammento che sei venuta ad un tiro di schioppo da me…

  3. newwhitebear ha detto:

    Ho visto qualche immagine e di sicuro il posto non era agevole ma forte della mia esperienza di girare per i boschi da solo posso dire che ho sempre, dico sempre, seguito i sentieri segnati senza avventurarmi fuori e anche i punti più impervi sono stati affrontati senza commettere stupidaggini.
    Se si cade in una scarpata o un burrone vuol dire che cammini fuori dal sentiero.
    Mi dispiace molto per Simon che meritava altra sorte ma quando si pianificano certi tragitti lo si fa a tavolino. Una volta c’erano 1:10000 dell’Istituo geografico militare ma adesso google map è qualcosa di extra.
    Per quanto riguarda i soccorsi la geolocalizzazione c’è e non c’è dipende da molte variabili.
    Dici che doveva arrivare a Napoli ma il mio senso d’orientamento mi suggerisce che andava nella direzione opposta

    1. marzia ha detto:

      E da cosa intuisci la direzione diversa?

      1. newwhitebear ha detto:

        dal percorso che andava verso Scario. Se non fosse così la piantine sarebbero errate. Però posso sbagliare anch’io

        1. marzia ha detto:

          Questo tema del tragitto non l’ho affrontato ancora.
          Appena riesco ne discutiamo

        2. newwhitebear ha detto:

          Ho torto io sul percorso. Avevo visto on line una mappa in cui la direzione er Scario, mentre su repubblica carta indica la partenza da Scario direzione Napoli.

        3. marzia ha detto:

          Son cose che capitano..

        4. newwhitebear ha detto:

          hai visto il post con la tua foto?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...