Fin dai tempi dei Celti erano noti i bagni di Bath nella contea del Somerset in Inghilterra.

Il centro termale, che tra l’altro sorge sulle uniche sorgenti calde naturali di tutta la Gran Bretagna, fu battezzato dai Romani, grandi appassionati di terme,  Aquae Sulis (Acque di Sul).

I Romani amavano cercare le corrispondenze tra le loro divinità e quelle dei popoli che conquistavano, così dedicarono il luogo a Minerva, che ritenevano molto somigliante a Sul.  Centro termale, che tra l’altro sorge sulle uniche sorgenti calde naturali di tutta la Gran Bretagna,

Questa è la ‘preistoria’ di Bath.

E la leggenda?

Si racconta che il fondatore di Bath fu un re Celta chiamato Bladud, che aveva contratto la lebbra e che guarì bagnandosi nelle acque fangose delle sorgenti (che allora sgorgavano in una palude). Bladud avrebbe creato il primo nucleo della città in quel luogo dopo la sua guarigione miracolosa, attorno al IX secolo a. C.

Con il ritiro dei Romani le terme di Aquae Sulis andò, mano a mano, lasciate andare in rovina, ma le qualità ristoratrici e curative delle sue acque continuarono ad essere conosciute e sfruttate. Nei secoli vennero costruiti altri impianti idrici ed eretti nuovi edifici per accogliere malati e visitatori.

Anche i membri della Famiglia Reale iniziarono a frequentare il sito.

Scelse Bath pure la celeberrima scrittrice Jane Austen.

Contemporaneamente vennero costruite sempre nuove strutture per soggiorni di villeggiatura e trattamenti medici.

2 risposte a "L’ Aquae Sulis"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...