Le bombe su Salerno

Domani 8 settembre, quasi a ricordarci questa data storia per Salerno e per l’Italia, a Battipaglia verrà disinnescato un altro ordigno bellico.

Si è disposta l’evacuazione di 19.995 famiglie, ovvero 36.177 persone…
‘L’ Anas ha fatto sapere che per domenica 8 settembre l’A2 “Autostrada del Mediterraneo” sarà chiusa al transito veicolare nella tratta Pontecagnano Nord – Eboli, in entrambe le direttrici di marcia, fino alla conclusione delle attività di disinnesco prevista in serata.’

Mio padre ricordava bene quando cadde una bomba accanto casa di mia nonna. Capitò nel 2008 durante gli scavi per realizzare dei box auto a via Rafastia: là fu ritrovata una bomba, un congegno di cinquecento libbre a innesco ritardato …

Alchimie

avalanche-i-luoghi-dello-sbarco.pngA brevissimo ricorrerà il 75º anniversario dello sbarco alleato a Salerno.
I fanti di marina e i GI imbarcati sui giganteschi mezzi anfibi provenienti dai porti nordafricani e siciliani e diretti verso il litorale campano non erano preoccupati. Anzi, erano su di morale,addirittura contenti. 
La tensione accumulata nei giorni e nelle ore precedenti si era sciolta all’improvviso quando, alle 18,30 dell’8 settembre , Radio Algeri aveva portato loro la voce del comandante in capo, il generale Dwight David Eisenhower, per tutti “Ike”. L’Italia, diceva quella voce, ha accettato un armistizio, si è arresa e non combatte più.

Fu una carneficina.

Lo testimoniano il cimitero alleato alle porte di Salerno e il museo dedicato a questa terribile pagina di storia..

800px-Omaha_Beach_Landing_Craft_Approaches

I tedeschi erano agguerriti.

Le due divisioni britanniche inizialmente impiegate – la 46.ma e la 56.ma – sbarcano a nord della foce del Sele nella zona di Montecorvino; la 36.ma divisione…

View original post 90 altre parole