Luci d’artista a Roscigno

Mi è venuta mossa, ne son consapevole, ma la pubblico lo stesso: quando ero piccola papà aveva una Topolino così, ma nera.

Stasera avevamo un’altra destinazione, poi un contrattempo ci ha condotti a Roscigno vecchia ( chi mi legge da tempo sa di che paese parlo ) dove era stato creato un evento per i compaesani d’Oltreoceano.

In aggiunta due mostre di pittura.

A dirla tutta mi son tenuta a margine, vista la presenza di un onorevole originario di Roscigno, ma appartenente ad uno schieramento che detesto.

Ma che bel castello!

Ha una posizione dominante, il Castello di Lichtenstein, noto come il castello delle fiabe nel Baden-Württemberg.

Che ve ne pare? A mio figlio, che scelse questo itinerario tedesco per il suo viaggio di nozze, piacque molto.

È una fonte di orgoglio tra i locali nel sud-ovest del Baden-Württemberg tanto che ha acquisito non uno, ma due soprannomi.

Se ci fate caso, la rocca pare familiare: infatti fu l’ispirazione per il castello Disney.

Nonostante non sia una sosta per la maggior parte dei visitatori della Germania, è popolare tra i turisti tedeschi desiderosi di vedere il castello e le viste fantastiche.

Il castello è un giovincello: venne costruito tra il 1840-1842. Tuttavia, i motivi hanno una storia molto più antica. Il castello originale risale al 1200, ma fu distrutto due volte fino a quando non cadde infine in rovina.

È stato ricostruito per sembrare il castello di un cavaliere medievale, quindi sembra più vecchio di quanto non sia in realtà.

Quanti castelli sono stati ispirati da un libro? Questo è uno di questi, il romanzo del 1826 Lichtenstein di Wilhelm Hauff.