Anaïs = erotismo

Attraverso un racconto audio mi son pacificata con la figura di Angela Anaïs Juana Antolina Rosa Edelmira Nin y Culmell, francese d’origine cosmopolita per scelta.

Forse il ‘retrogusto’ bigotto me la faceva mal digerire prima..

Amante dello scrittore Henry Miller ( e di sua moglie June Mansfield, ndr ), di René Allendy e Otto Rank , il suo nome è legato al concetto di erotismo ormai da decenni.

Nel Novecento, Anaïs è stata capace di indagare nel profondo della propria anima e dei propri istinti sessuali, facendo emergere anche i desideri e le pulsioni sessuali più recondite. 

A Louvenciennes, alle porte della capitale, principiò a redigere il celebre Diario di Anaïs Nin dal quale emerge il ritratto di una donna acuta, spregiudicata, intelligente, libera e colta.

La sua bibliografia comprende anche “Il delta di Venere” e ”La casa dell’incesto”.

Anaïs Nin scriveva di sesso in modo molto franco e spregiudicato e con molta spudoratezza, affascinando ancora oggi, nell’epoca in cui tutto è esplicito.

Durante i suoi 63 anni di scrittura altamente personale e alla fine pubblica, la Nin ha forgiato uno stile di espressione che si addice al 21 ° secolo. Sembrava prevedere la nostra era moderna della comunicazione su Internet, desiderando persino quello che lei chiamava un “caffè nello spazio” dove poteva rimanere in contatto con gli altri. Nin credeva che la coscienza sia un flusso di immagini e parole che fluiscono da noi finché viviamo e qualcosa da condividere.