Tratta da ‘Das Auge des Mönchs’

Ancora poco conosciuto in Italia, Cees Nooteboom visse l’esperienza dell’invasione nazista dell’Olanda, i bombardamenti della Luftwaffe sul campo di aviazione di Ypenburg, ai margini meridionali de L’Aia. 

La sua opera di esordio è un romanzo del 1955, Philip en de anderen, che riprende le impressioni dei suoi primi viaggi e che, scritto due anni prima di On the Road di Kerouac

Il poeta e saggista olandese è un antesignano della sopravvalutata ‘Beat Generation’.

Come giornalista, ha seguito come testimone tre momenti cruciali del secondo Novecento: l’invasione di Budapest nel 1956, la contestazione del Maggio francese nel 1968 e la caduta del muro di Berlino nel 1989.

LCD

Mi è caduto l’Iphone a terra. Fortuna che lunedì ho trovato ( in zona, chilometro più chilometro meno) un Centro di assistenza. E’ partito l’ LCD.

Meglio danzare seguendo la melodia di Claudio!

Per le vittime di ogni terremoto

Ore 19 e 34. Per un lungo minuto la terra tremava, coinvolgendo Basilicata e Campania. Era il 23 novembre 1980.

Il suono di quell’urlo lanciato dalle profondità della terra mi ha accompagnato per anni.

Un violentissimo terremoto colpisce ampie zone tra la Campania e la Basilicata con un bilancio pesantissimo.

In Irpinia, la catastrofe è devastante: oltre 600 sono i comuni colpiti, 30 dei quali considerati disastrati. I morti sfiorano i 3.000, più di 8.000 i feriti, i senzatetto raggiungeranno cifre apocalittiche, vicine ai 250.000. Il sisma interessa oltre 5 milioni di abitanti ed è così violento da provocare addirittura il crollo di un palazzo a Napoli, nel quartiere di Poggioreale. L’estensione del sisma riguardò un’area vastissima di oltre 17.000 km/q, con una profondità dell’epicentro di oltre 30 km.

Noi eravamo in casa. Era di domenica. Il secondo, nato da 4 mesi dormiva; al primo leggevo la favola de ‘La lampada di Aladino’.

Andò via la luce e il rombo iniziò.

Una delle mie sorelle era per strada; mi raccontò che aveva visto gli alberi piegarsi, vinti dal fremito spaventoso.